Turismo

Sfruttare il vento per surfare sulla neve

Al Passo Tonale prosegue (con successo) una delle esperienze “Wow” promosse dall’ApT: una disciplina originale, diversa dalla consueta sciata, che abbina adrenalina e creatività, richiamando un numero sempre crescente di praticanti. E che permette di ammirare, con altri occhi, panorami suggestivi

Ciaspolate al chiaro di luna in Val di Sole. Un’esperienza tra natura e libertà.

“Tutte le stelle nel parco” è l’appuntamento settimanale con le passeggiate notturne sulla neve all’interno del Parco Nazionale dello Stelvio: un’esperienza che consente di entrare in connessione con la natura silenziosa e di ammirare il firmamento del cielo. A ritmo lento e in sicurezza, grazie alla presenza delle guide alpine.

“Trentino SkiSunrise”, l’emozione di sciare all’alba tra le cime della Val di Sole

Neve perfetta e panorama mozzafiato: torna la possibilità di scoprire le piste della valle solandra ammirando lo spettacolo unico del sole che sorge. Un’esperienza immersa nella quiete del primo mattino, impreziosita da una colazione ad alta quota con specialità locali. Appuntamento il 26 gennaio e il 16 febbraio nella skiarea di Pontedilegno-Tonale e il 23 febbraio in quella di Pejo3000.

“Il borgo dei 1000 presepi” chiude con un nuovo successo di pubblico. Quasi 40mila i visitatori. Un tributo all’arte e al senso di comunità.

In poco più di un mese, le quasi 2mila opere realizzate da artisti e residenti hanno richiamato nel paese dell’Alta Val di Sole decine di migliaia di turisti, sfiorando il record assoluto del 2022. La sindaca Marinelli: “L’essenza dell’evento conta più dei numeri: qui le Natività raccontano la storia e la fanno rivivere”. Successo anche per le iniziative collaterali, tra cui la discesa della Befana dal campanile della chiesa di San Vigilio. E già si pensa alle novità per celebrare la 25a edizione .

TRENTO, UN ALTRO MERCATINO DA RECORD. LA 29A EDIZIONE AGGIORNA IL PRIMATO DELLE PRESENZE.

I numeri certificano il successo della grande kermesse natalizia: quasi 800 mila visitatori con una crescita del 5% rispetto allo scorso anno. Premiata ancora una volta la formula della manifestazione che affianca cultura, arte, intrattenimento ed enogastronomia e che ha promosso quest’anno importanti eventi dedicati alla solidarietà celebrando Trento Capitale Europea del Volontariato 2024. Boom di presenze nel Ponte dell’Immacolata e ottime  ricadute per il settore alberghiero.

Val di Sole, benessere d’alta quota. Boom dei rifugi-Spa (con vista).

Aumentano costantemente le prenotazioni delle strutture che propongono percorsi termali e trattamenti benefici per il corpo con la possibilità di godere di spettacolari visuali. Nella valle solandra se ne contano ben 4 tra i 1900 e i 2700 metri. E i benefici per la salute sono evidenti, soprattutto dopo una giornata sugli sci.

Coordinare, progettare, fare sistema. L’APT Trento traccia il presente e il futuro del turismo.

All’Assemblea Annuale dei soci, l’Azienda per il Turismo Trento presenta le attività 2023 e delinea i propositi per il 2024. Dopo la riorganizzazione, l’APT punta a rafforzare il suo ruolo di regia e progettazione del prodotto turistico grazie alle sempre più ampie collaborazioni con i soggetti pubblici e privati del territorio. Promettenti le stime sulle presenze turistiche, cresciute del 15-20% nell’ultimo anno.

Trento, effetto Mercatini: boom di visitatori nel weekend

Tradizionale occasione per un primo bilancio della kermesse natalizia, il ponte dell’Immacolata si è caratterizzato per un grande successo di pubblico. I visitatori, almeno 100mila secondo le stime, hanno premiato l’atmosfera del capoluogo e la varietà dell’offerta sull’intero territorio.

L’accoglienza è di casa a Trento. La Città del Natale pronta per il Ponte dell’Immacolata.

Previste presenze da record grazie ai molti appuntamenti in programma: da quelli di “Trento di Città del Natale” alla Fiera di Santa Lucia fino all’iconico Mercatino che il 21 dicembre arriverà in un’altra Rsa. Matteo Agnolin (Apt Trento): “Grazie al lavoro di coordinamento svolto in questi mesi, i turisti troveranno una città pulita, sicura e organizzata. La sfida è far coesistere l’anima moderna e quella legata alle tradizioni”. 

Caccia al tesoro, mercatini e magia del Natale. Miola è “il Paés dei Presepi”.

Per un mese, fino al 6 gennaio 2024, il piccolo borgo dell’Altopiano di Pinè si trasformerà in un’esposizione a cielo aperto di Natività (oltre un centinaio), celebrando una tradizione ventennale, corredata da giochi, animazioni e proposte eno-gastronomiche.