Now Reading
Avventura, benessere, sport, cultura e gusto. In Val di Sole l’estate è un insieme di esperienze… Wow!
Sfruttare il vento per surfare sulla neve

Avventura, benessere, sport, cultura e gusto. In Val di Sole l’estate è un insieme di esperienze… Wow!

Con il progetto “Wow Experience”, l’Apt ha costruito un dettagliato programma di attività pensato per tutte le tipologie di viaggiatori che potranno così vivere appieno il territorio e scoprirne bellezze e tipicità. Sacco: “I turisti sono alla continua ricerca di emozioni. Noi puntiamo a offrirgliele proponendo attività che coniughino le loro passioni con la scoperta delle eccellenze del nostro territorio”.

Malé (TN), 24 maggio 2023 – Sarà un’estate WOW in Val di Sole. Wow, come le esperienze create dalla locale Azienda per il Turismo in sinergia con gli operatori del territorio su misura per le svariate tipologie di visitatori. Che non correranno mai il rischio di restare senza qualcosa da fare, vedere, provare, assaggiare, scoprire. Il nome del progetto, “Wow Experience”, identifica un sentimento di stupore per le 42 attività che comprende, in calendario fino a ottobre inoltrato. Cultura, gusto, wellness, trekking, avventura, sport: ogni settore trova ampio spazio all’interno di una proposta articolata, studiata nei dettagli per far vivere in modo dinamico, appassionante e sorprendente il territorio e le sue bellezze.

L’obiettivo dell’ApT Val di Sole è chiaro: rafforzare la ripresa del comparto turistico locale riscontrata nel 2022, con un netto incremento rispetto all’anno precedente (740mila presenze tra giugno e agosto, +5,2%) e anche al pre-pandemia (+24,6 indice Revpar, ricavo medio per camera disponibile). Proprio in quest’ottica si inserisce il potenziamento, per qualità e numero, del programma delle esperienze Wow. Alcune verranno prolungate fino all’autunno: cifre alla mano, infatti, puntare sulla destagionalizzazione per incentivare ulteriormente l’incremento dei flussi turistici si è rivelata una strategia vincente.

“Oggi i visitatori non si accontentano più della vacanza tradizionale: sono alla continua ricerca di emozioni. E noi puntiamo a offrirgliele attraverso esperienze di ogni genere”, afferma Fabio Sacco, direttore dell’Azienda per il turismo Val di Sole. “Il calendario degli appuntamenti che abbiamo stilato è il risultato di uno scrupoloso lavoro di selezione che tiene conto degli interessi e dei feedback del pubblico, oltreché di un’intensa attività di relazioni con gli operatori. E attraverso queste esperienze i nostri ospiti possono scoprire tassello dopo tassello le tante eccellenze del nostro territorio”.

Di seguito le principali esperienze, suddivise per categorie:

BIKE: Nella Val di Sole Bikeland, location abituale di competizioni internazionali, gli appassionati delle due ruote trovano la loro meta prediletta: con “Downhill nella terra dei Mondiali” sarà infatti possibile pedalare lungo i trail del Bike Park di Pontedilegno-Tonale garantendosi una dose di sano divertimento, mentre gli amanti delle escursioni in sella a una e-bike avranno solo l’imbarazzo della scelta, tra Lago dei Caprioli, Val Meledrio (e poi a piedi fino al Lago delle Malghette), da Malé alla Malga di Bolentina (all’alba), Laghetti di San Leonardo (lungo la nuova ciclopista). E chi, oltre al fisico, vorrà allenare anche la mente, ecco l’“E-bike Escape Adventure”, un avvincente gioco di logica e rompicapi da risolvere pedalando tra i boschi della Val di Sole.

Ph: PinkBike


CULTURA: Riscoprire il passato per comprendere i suoi effetti sul presente. Con “Notturno di guerra” i visitatori vivranno da vicino l’esperienza di un soldato che ha preso parte al Primo conflitto mondiale, potendo pure osservare gli oggetti custoditi all’interno del Forte Strino. Non mancheranno poi le iniziative per riscoprire gli antichi mestieri che si svolgevano in Val Meledrio, conoscere le abitudini e la cultura alimentare della popolazione della Val di Rabbi entrando nel Molino Roatti, dare forma al legno trasformandolo in un oggetto da custodire o cimentarsi, per un giorno almeno, nel lavoro di campagna, vivendo un’esperienza da vero pastore. Il racconto della storia può passare pure dalla visita a una centrale idroelettrica. A maggior ragione, se costituisce un pregevole esempio di architettura industriale degli Anni 20 del Ventesimo secolo. Situata a Cogolo e tuttora perfettamente funzionante, è definita non a caso “la più bella d’Italia”. Come il cielo di Ossana, ammirabile nel cuore della notte dal bosco di Valpiana guidati da esperti astrofisici e con il supporto di un potente telescopio. Con “Una sottile linea d’ombra”, invece, le meridiane non avranno più segreti: è previsto infatti un percorso didattico per apprendere tutte le caratteristiche dell’orologio solare già utilizzato nell’antico Egitto.

Ph: Tommaso Prugnola


A CONTATTO CON GLI ANIMALI: Adattare il proprio ritmo a quello degli animali. Creare una connessione che generi piacevoli sensazioni, da ricordare a lungo. Cavalli e asini sono compagni ideali per questo genere di esperienze: “Take care: horse&nature” e “Che (s)passo con gli asini” consentiranno di osservare la natura da un punto di vista davvero particolare. Con “L’oro giallo delle a(l)pi”, invece, il focus sarà incentrato sulla meticolosa attività delle api. Grazie al supporto di un apicoltore ci si potrà addentrare in questo intrigante mondo, fatto di ronzii di alveari e profumi di propoli. E alla fine dell’estate torneranno gli appuntamenti con “Il bramito del cervo”, le escursioni in notturna e di prima mattina nel Parco Nazionale dello Stelvio trentino per ascoltare l’inconfondibile verso d’amore emesso dai maschi per conquistare la supremazia dell’harem femminile: un rituale che si ripete ogni anno, tra settembre e ottobre, e che riempie il bosco di spettacolari suoni.


GUSTO: Quante cose si possono imparare sul (e con il) cibo? In Val di Sole, la conoscenza delle eccellenze gastronomiche avviene direttamente nei luoghi in cui vengono prodotte o coltivate, attraverso stimolanti attività: con “La Caserada” si scoprirà come si lavora il latte fino a ottenere un buon burro di malga trascorrendo una giornata tipica in una piccola azienda agricola; con “Mela colgo”, l’apprendimento si fa ancora più pratico, con la raccolta (nei week-end tra settembre e ottobre) delle mele Melinda assieme ai contadini. Con “Un pomeriggio da contadino” sarà possibile riempire il proprio cestino di molti altri frutti (fragole, lamponi, more) con cui poi preparare gustose marmellate. L’iniziativa “La musica dà i suoi frutti” permetterà invece di entrare in contatto con un metodo di coltivazione davvero particolare, ovvero tramite l’aiuto delle note di brani che spaziano dalla classica al rock, con frequenze sui 400 hertz. Non mancano ovviamente gli speciali aperitivi (a 3mila metri di quota, nel castello di Ossana) o i viaggi a bordo del “Trenino del Gusto”, con visite guidate nelle aziende locali.

See Also


SPORT ACQUATICI: il rafting è una delle attività più adrenaliniche da svolgere, da soli o con tutta la famiglia, in Val di Sole, tutti i giorni d’estate: d’altronde, il torrente Noce è stato riconosciuto da National Geographic Channel come il miglior fiume europeo per la pratica di questa disciplina. Altrettanto elettrizzante è il canyoning sul rio San Biagio, tra discese, salti e tuffi, sempre in totale sicurezza. Chi invece al brivido preferisce il piacere della scoperta potrà optare sull’escursione in kayak fino alle selvagge gole scavate dal torrente Novella.

Ph: Paolo Crocetta


TREKKING & HIKING: Che sia per ammirare lo spettacolo dell’alba a 2mila metri di quota o tutti i colori del tramonto al cospetto delle Dolomiti del Brenta, il trekking è un “must” irrinunciabile per chi decide di trascorrere le vacanze in Val di Sole. Come le arrampicate, per chi non soffre di vertigini: “Barba di Fior che ferrata” è un’esperienza che unisce via ferrata, calata nel vuoto di 30 metri e zip-line di 70, ideale per imparare le tecniche della movimentazione in parete in totale sicurezza, risalendo la parete rocciosa fino a raggiungere il Forte Barba di Fior.


WELLNESS: Ascoltare e ascoltarsi. Rigenerarsi sperimentando (e sfruttando) i benefici delle piante officinali di montagna o di semplici pratiche quali il respiro e la meditazione, con i suoni della natura come ideale accompagnamento dei percorsi eco-wellness, ma anche di esperienze multisensoriali. Come “Bagno di benessere nel Parco Nazionale dello Stelvio”, con passeggiate a piedi nudi nel bosco o “Un ronzio rilassante”, un’immersione di relax in apiario, dove assaporare l’aria dell’alveare che profuma di miele, cera e polline e ascoltare il ronzio delle api.

“Wow Experience” è un progetto promosso dall’Azienda per il turismo Val di Sole in collaborazione con aziende e associazioni del territorio. Il programma completo è consultabile qui: https://www.visitvaldisole.it/it/wow-experience

What's Your Reaction?
Excited
6
Happy
1
In Love
1
Not Sure
1
Silly
1
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

© 2021 Green Press Environmedia - Servizi Editoriali.
Martina Valentini p.iva 02089320515. Tutti i diritti riservati.

Scroll To Top