efuel

Trilogo UE, l’Europa conferma definitivamente il phase-out dei veicoli endotermici al 2035 ed esclude gli e-fuels

T&E: “ La decisione migliore per clima, cittadini e industria” Roma, 28 ottobre 2022 –“Era…

Auto elettriche UE: frenano le vendite e con esse il calo delle emissioni. T&E: così l’Europa rischia di perdere la sfida con la Cina

Le emissioni dichiarate dai costruttori auto sono frutto di calcoli basati su dati poco credibili. Stime accurate sul ciclo di vita, sostiene uno studio di Transport & Environment e Legambiente, forniscono cifre decisamente più alte. Insieme a BMW e Hyundai-Kia, Stellantis tra le peggiori: dichiara meno della metà delle sue emissioni globali. 

Più economici e con migliori prestazioni, dal 2035 i camion elettrici batteranno i diesel

Le emissioni dichiarate dai costruttori auto sono frutto di calcoli basati su dati poco credibili. Stime accurate sul ciclo di vita, sostiene uno studio di Transport & Environment e Legambiente, forniscono cifre decisamente più alte. Insieme a BMW e Hyundai-Kia, Stellantis tra le peggiori: dichiara meno della metà delle sue emissioni globali. 

Gli e-fuels nelle auto sono un bluff: nel 2035 potranno alimentare non più del 2% delle vetture europee

Contrariamente a quanto sostenuto dai produttori, l’esclusione delle auto alimentate dagli e-fuels dal fine vendita di nuovi veicoli endotermici in Europa non contribuirebbe alla decarbonizzazione della flotta esistente. . L’analisi di Transport & Environment rivela infatti che i combustibili sintetici potranno alimentare nel 2035 solo 5 dei 287 milioni di veicoli totali circolanti nella UE. T&E: “I legislatori chiudano la porta a questo cavallo di Troia dell’industria fossile”